Descrizione Progetto

Al tema delle donne vittime di violenza dedichiamo sforzi da anni. L’occasione di collaborare con un team di tecnologi e addetti di centri antiviolenza c’è sembrata ancora più importante in epoca di #coronavirus, pensando in particolare alla #violenzadomestica. Nasce così il progetto #Nonpossoparlare alla velocità della luce, mettendo assieme il mondo profit e nonprofit: SPXLab, DotVocal, Cooperativa sociale Mignanego, Cooperativa Jobel e alcuni esperti di settore.

Di cosa si tratta? di poter amplificare il lavoro dei centri antiviolenza, che in questo periodo sono chiusi o a operatività ridotta, con uno strumento digitale evoluto, un chatbot: dal loro sito le donne possono interagire con 24 ore su 24. Chi ne ha necessità può dialogare con una sorta di assistente virtuale, che è stato formato dagli operatori dei centri, in modo anonimo e senza lasciare traccia, una volta terminata la conversazione.

Il progetto di #innovazionesociale, finita la sperimentazione, sarà a disposizione gratuitamente di tutti i centri che ne faranno richiesta.

Nel frattempo, si pensa già all’evoluzione dello strumento, con il lancio di un crowdfunding per consentirne l’accessibilità a tutte le donne, attraverso un lavoro di mediazione interculturale, che sarà sviluppato dagli esperti della nostra cooperativa. Questo intervento, infatti, permetterà la “traduzione” linguistica e culturale del mezzo. Cerchiamo risorse e partner per questo secondo step. Per info: agrasso@consorzioagora.it